Giovani Comunisti/e circolo "Peppino Impastato" Partinico (PA)

martedì 30 dicembre 2008

PALESTINA LIBERA

Oggi alle 17.30, la comunità palestinese residente a Palermo ha organizzato un sit-in davanti alla Prefettura per esprimere solidarietà alle popolazioni della Striscia di Gaza colpite in questi giorni dai bombardamenti israeliani.

Giovani Comunisti/e di Partinico

5 commenti:

Gianluca Ricupati ha detto...

Mi piacerebbe che si aprisse qui attraverso i commenti, o con l'apertura di un apposito forum uno spazio di discussione su questa vicenda. Con il segretario Mimmo Neri abbiamo pensato di organizzare un incontro informativo sulla storia della guerra tra Palestina e Israele. Che ne pensate?

Salvatore Leto ha detto...

Ero venuto a visitare il blog appunto per chiedere al prof Neri uno o più incontri (forse approfittando un pò troppo della sua disponibilità e preparazione) sulla storia di questa guerra. Inoltre mi piacerebbe anche un incontro sulle diverse figure di stalin e lenin come qualcuno ieri aveva proposto e su come il comunismo di marx sia stato male applicato nella realtà dei fatti. Sono convinto che bisogna puntare sulla preparazione e sulla curiosità di noi giovani per sperare in una classe politica futura migliore. Aspetto risposte...

Gianluca Ricupati ha detto...

Il prof. Neri ha dato già la sua massima disponibilità e dopo l'1 gennaio possiamo approfittare di questi ultimi giorni di vacanze natalizie. Inoltre per quanto riguarda la questione palestinese, il nostro segretario provinciale Erasmo Palazzotto ci fornirà anche dei brevi video molto toccanti che potranno integrare le parole storiche di Mimmo. Dobbiamo decidere solamente con quale ordine procedere: continuiamo la "lezione" sul comunismo? oppure prima parliamo della Palestina visti i recenti avvenimenti? Io sono per questa seconda ipotesi, tu? voi? proviamo a girare la voce (anche via sms) per capire che ne pensano i compagni e la gente che potrebbe essere interessata e in caso entro il 2 si organizza.

Anonimo ha detto...

la questione palestinese ha senza ombra di dubbio la precedenza su qualsiasi altro fatto o notizia nazionale o internazionale.E penso sia importantissimo nonchè interessantissimo incontrare qualcuno che questi fatti li possa esporre in maniera trasparente,responsabile e minuziosa(e penso, a quanto ho sentito, che il prof.Neri possa essere la persona adatta)
Giuseppe Cottone

Gianluca Ricupati ha detto...

Si caro Giuseppe, il prof. Neri ci parlerà dell'aspetto più storico della guerra. Ma io invito comunque chiunque lunedì voglia partecipare all'incontro a portare materiale informativo, video o semplicemente la propria opinione personale così da rendere dinamica l'iniziativa che mira (almeno nelle mie intenzioni) ad organizzare poi per un pubblico più ampio qualche tappa successiva. Un gazebo in piazza, un volantinaggio. Poi vedremo.
Ci vediamo lunedì. A presto!